Logo DSV
Richiedi un preventivo

Per calcolare il nolo marittimo nel trasporto internazionale di merci è necessario conoscere alcuni concetti che influenzano il prezzo di queste spedizioni, tra cui la differenza tra FCL e LCL

Il FCL (Full Container Load)

Spedizione marittima in un contenitore completo per un solo speditore, senza condividere lo spazio con altri carichi. Optare per una spedizione FCL è più economico quando il trasporto marittimo supera i 10 pallet standard o i 13 m33 (metri cubi).

LCL (Less than Container Load)

Spedizioni marittime di groupage in cui i carichi di diversi corrieri condividono lo spazio nello stesso container. Optare per una Spedizione LCL Se devono essere spediti fino a 12-13 m33 di carico marittimo.

Fattori di calcolo del trasporto marittimo - Calcolo dei costi FCL e LCL

Il trasporto marittimo è il prezzo del servizio di spedizione internazionale. Numerose variabili dipendono dal calcolo del nolo marittimo stabilito dalle compagnie di navigazione o dai loro agenti, come il tipo di carico, il volume e il peso, il tipo di trasporto, che definiranno il prezzo finale che ciascuna spedizione comporta.

Un concetto importante per definire il trasporto marittimo è il Fattore di stivaggio (FE):

FE = Volume / Peso
FE = M3 / TM
 

Costo per contenitore

Prezzo di costo per unità container da spedire: maggiore è il numero di container, maggiore è il costo del trasporto marittimo.

Costo per TEU

TEU (acronimo di Unità equivalente a venti piedi) è un'unità di misura della capacità di trasporto marittimo di merci containerizzate. Ecco alcune equivalenze di base del TEU:

  • 1 contenitore da 20' = 1 TEU
  • 1 contenitore 40' = 2 TEU

Secondo questa regola, se la nostra spedizione marittima viene caricata in container da 40' o superiori e il prezzo del nolo marittimo è indicato dal TEU, è necessario calcolare il doppio o il proporzionale di tale prezzo per ciascun container.

Scopri i tipi di container marittimi qui

Costo per B/L o spedizione

Il costo per B/L (polizza di carico) o spedizione si riferisce al fatto che tale fattore di prezzo viene applicato una sola volta per una specifica spedizione marittima per la quale viene rilasciata specifica documentazione.

Costo per W/V (Weight / Volume)) o per Ton/m3

Costo del nolo marittimo in rapporto al peso o al volume, il primo espresso in tonnellate e il secondo in metri cubi.

Quali sono i supplementi di base per il trasporto marittimo?

Nel calcolo del nolo marittimo nel trasporto di merci LCL e FCL da un porto di origine a un porto di destinazione, il concetto che viene sempre pagato per primo è l'O/f (Ocean Freight) o Basic Freight, che è il prezzo per spedizione senza alcun supplemento. Nel caso in cui la compagnia di navigazione includa il trasporto di base e le maggiorazioni nello stesso concetto, si parla di "All in" tutto compreso.

Le maggiorazioni di base più comuni nel trasporto marittimo sono:

  • Bunker Adjustment Factor (BAF): Supplemento variabile applicato alle variazioni costanti del prezzo del carburante dovute alle fluttuazioni del prezzo del petrolio.
  • Currency Adjustment Factor (CAF): Supplemento applicato dalle compagnie di navigazione per compensare le disparità esistenti al momento della spedizione tra la valuta locale e il tipo di valuta stabilito nel trasporto marittimo. Il CAF è solitamente indicato come percentuale all'interno dell'importo totale del prezzo del trasporto.
  • Terminal Handling Charge (THC): Supplemento applicato per movimentazioni portuali di merci marittime, sia all'origine che a destinazione, che solitamente vengono movimentate con appositi macchinari.
  • Banking Charge (BC): Supplemento dell'1% sul prezzo del trasporto applicato a tutte le spedizioni marittime FCL e LCL e a tutti i supplementi quotati in dollari (USD).
  • Congestion Surcharge (CS): Supplemento applicato dalle compagnie di navigazione in base ai tempi di attesa dovuti alla congestione nei porti di origine e destinazione.
  • Bill of Lading (B / L): Supplemento applicato per ogni emissione di documenti come la polizza di carico.
  • T3: Supplemento applicato per l'utilizzo degli impianti del porto di origine e destinazione. Nelle spedizioni FCL, il destinatario o la compagnia di spedizioni possono applicare un importo fisso per container o tipo di merce, a seconda delle tonnellate o del tipo di container marittimo.

Supplementi temporanei applicati alla merce

Ci sono una serie di supplementi temporanei o tasse nel trasporto marittimo di merci FCL e LCL che si applicano in base alla stagionalità o al tempo di transito della spedizione:

  • War Risk Surcharge (WRS): Supplemento applicato quando la nave transita in un'area in cui è in corso un conflitto bellico o con un alto rischio di sua dichiarazione.
  • Winter Surcharge (WS): Tariffa applicata durante l'inverno a causa di condizioni meteorologiche avverse in mare che possono verificarsi durante il trasporto marittimo.
  • Peak Season Surcharge (PSS): Tariffa applicata in alta stagione, quando c'è molto traffico di trasporto marittimo e dipende dal traffico e dalla zona.
  • General Rate Increase (GRI), General Rate Restoration (GRR) o Emergency Rate Restoration (ERR): Supplementi di emergenza applicati dalle compagnie per recuperare i livelli di nolo marittimo.

Supplementi per tipologia merce in base all'origine o alla destinazione

  • Overweight Surcharge (OWS): Supplemento applicato per il trasporto di merci pesanti che possono richiedere l'uso di altri contenitori non standard come i dry Container .
  • Fuori sagoma (OGG): Supplemento applicato per spedizioni in Contenitore Open Top e Contenitore Flat Rack, contenitori con tetto asportabile, con frontali ribaltabili o senza pannelli, speciali per merce fuori misura.
  • Special Equipment Surcharge (SEP): Supplemento applicato al trasporto marittimo per speciali container Standard Dry, solitamente Open Top o Flat Rack.
  • International Maritime Organization (IMO): Supplemento applicato alle navi che trasportano merci pericolose in base al numero di container o tonnellate di merci.
  • Inland Container Depot (ICD) o porto a secco: Supplemento applicato per la movimentazione di merci che agevolano le operazioni e i servizi in aree specifiche a tale scopo.
  • Cargo Data Declaration (CDD): Supplemento applicato alle merci destinate ai paesi dell'Unione Europea.
  • Automated Manifest System (AMS): Tariffa applicata alle merci marittime sbarcate o trasbordate in vari paesi (Stati Uniti, Canada, Messico, Cina, Giappone...).

CONSULTA TUTTE LE NOSTRE RISORSE SU TRASPORTI E LOGISTICA QUI

Hai domande?

Contattaci per una consulenza sul container giusto per le tue esigenze.

contatta transporto marittimo dsv