Logo DSV

Scopri di più sui gas e perché sono considerati merci pericolose nelle spedizioni

Classe 2: gas

I gas sono per lo pi├╣ trasportati sotto pressione per ridurne il volume e quindi per risparmiare spazio nel trasporto e nello stoccaggio.

Questa stessa pressione crea un pericolo se viene rilasciata improvvisamente. La pressione non si dissipa mai, a differenza del calore, che viene trasferito nell'ambiente circostante fino a quando non prevale una temperatura uniforme.

La forza contenuta in una bombola di gas ad alta pressione può essere molto grande. Se una bombola d'aria usata in un set di respirazione avesse entrambe le estremità tagliate, e fosse poi tagliata longitudinalmente e arrotolata piatta, l'area potrebbe essere 50 cm x 40 cm = 2000 cm². La pressione dell'aria interna potrebbe raggiungere i 200 kg per cm², quindi la forza totale che tenta di fuoriuscire attraverso la parete del cilindro sarebbe di 400 tonnellate.

Se la valvola di una bombola viene abbattuta, il gas che fuoriesce viene concentrato in un potente getto che fa decollare il cilindro come un razzo e provoca danni gravi.

La maggior parte dei gas è più pesante dell'aria. Possono causare soffocamento se vengono immessi nell'aria in spazi ristretti.

L'applicazione di pressione ai gas ridurrà il loro volume, ma se si trasformano in liquidi sotto pressione, il volume si riduce ulteriormente, diverse centinaia di volte. Alcuni gas si liquefanno sotto pressione e a temperature normali, ad esempio i gas di petrolio liquefatto, il cloro e l'ammoniaca. Ma alcuni, i gas permanenti, si liquefanno solo se vengono anche refrigerati fino a temperature molto basse (critiche), ad es. Fino a - 269° C per l'elio liquido.

Questi includono ossigeno, azoto, idrogeno, elio, neon e argon. Una volta liquefatti, devono essere contenuti in appositi contenitori fortemente coibentati per evitare che si riscaldino. Il freddo estremo crea chiaramente un pericolo se il metallo freddo, ecc., viene accidentalmente toccato senza protezione. Inoltre, una fuga di gas molto freddo crea un pericolo per la respirazione, causando danni diretti ai polmoni o carenza di ossigeno.

Finora questi sono stati tutti pericoli fisici. Ma i gas presentano anche pericoli chimici, ad esempio gas infiammabili come butano, acetilene e gas tossici come cloro, ammoniaca. La Classe ha quindi tre Divisioni:

Classe 2,1:

Gas infiammabili

Classe 2,2:

Gas non infiammabili e non tossici

Classe 2,3:

Gas tossici

Nonostante queste definizioni, l'ossigeno puro nella Classe 2.2 può essere molto pericoloso, poiché reagisce prontamente con qualsiasi idrocarburo o altro materiale combustibile e lo accenderà rapidamente. Le valvole utilizzate nelle linee con ossigeno devono essere azionate senza impiego di grasso lubrificante. Ricorda l'esplosione quasi disastrosa del razzo Apollo 13 in viaggio verso la Luna negli anni '70.

Hai domande?

I nostri esperti sono pronti ad aiutarti. Contattaci e troveremo la soluzione di cui hai bisogno.

Contattaci Online